TARTARUGA TERRESTRE

TARTARUGA TERRESTRE

La tartaruga terrestre necessita di un ambiente particolare e non può essere tenuta in casa. Infatti il suo habitat ideale è all’aria aperta dove le è consentita una vita di “semilibertà” e dove è presente una combinazione di elementi naturali necessari per la corretta crescita della nostra piccola amica. Ovviamente, gli esemplari ammalati o debilitati devono invece essere accuditi in un terrario dotato di sistemi artificiali atti a ricreare l’ambiente più giusto per lei.
Fuori ha la possibilità di muoversi, cibarsi autonomamente, ed assimilare la luce diretta del sole, fondamentale per la sua salute.
L’alimentazione da noi distribuita deve essere strettamente vegetale. Una varietà di frutta e verdura in aggiunta a ciò che la tartaruga sceglie da sola nell’ambiente esterno. E’ importante lasciare sempre a disposizione una vaschetta d’acqua fresca dove potrà andare a bere ed a rinfrescarsi quando la temperatura esterna è calda ed afosa.

TARTA3
Verso il mese di ottobre, normalmente, questo piccolo rettile si prepara per andare in letargo, scavando una piccola buca per interrarsi. A primavera inoltrata si sveglierà, uscirà fuori dalla terra e comincerà a nutrirsi dopo tre o quattro giorni.
Per saperne di più sull’età fertile, l’accoppiamento, la gestione e la cura dei piccoli, e la specifica alimentazione da seguire, potrete contattarci al nostro indirizzo mail theanimalsesto.3@gmail.it

Commenta l'articolo

commenti